WALLI DESIGN | COME PITTURARE LE PARETI
16421
single,single-post,postid-16421,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,columns-3,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
original copia

22 Apr COME PITTURARE LE PARETI

Il primo e più semplice consiglio per rinnovare un ambiente (link a post precedente) abbiamo visto essere cambiare colore alle pareti. Ma come farlo al meglio?

Innanzitutto è necessario ricordare che il colore non va scelto solo in base ai propri gusti e sensazioni ma anche in base alla stanza che si vuole colorare e all’arredamento che la stanza ha o avrà.

Una volta scelto il colore, di certo non una cosa semplice e da sottovalutare, bisogna scegliere la parete sul quale farlo. Questo perché non è una buona idea colorare tutte le pareti della stanza, questo potrebbe appesantirla e renderla invivibile. È consigliabile invece colorare una sola parete o al massimo due, purchè dello stesso colore.

Passando alla parte più operativa: prima cosa da fare è proteggere il pavimento della stanza, coprendolo con un telo in plastica (in ferramenta ne vendono di appositi). Poi è necessario procurarsi tutti gli attrezzi del mestiere – pennelli, rulli, nastro adesivo, carta – e verificare che la parete non abbia imperfezioni: i buchi vanno stuccati, magari anche più di una volta, per evitare che il colore ne esalti ulteriormente la presenza.  Per un risultato perfetto, è consigliabile terminare il tutto con una passata di carta vetrata, per una parete perfettamente levigata.

Quando la parete è pronta, rimane solo da posizionare il nastro adesivo per delimitare la porzione di parete che volete colorare. Il posizionamento del nastro adesivo richiede una certa attenzione, ma non è un’impresa infattibile, anche da soli.

E qui arriva il più bello: la pittura!

Iniziate dai bordi utilizzando i pennelli più piccoli, un’accortezza che vi eviterà spiacevoli errori. Dipingete la fascia più esterna di tutta la porzione di parete, quindi passate ad utilizzare il rullo per tutto il resto.
Una sola mano quasi mai è sufficiente, per cui dovrete aspettare che si sia asciugata la prima per poi replicare il tutto. Se la base è bianca, due mani dovrebbero essere sufficienti. In caso contrario, un po’ di pazienza e qualche barattolo di colore in più vi daranno comunque un risultato perfetto.

No Comments

Post A Comment